Grazie al suo capitale umano, dotato di approfondite competenze e spiccate esperienze professionali, Regulatory Consulting accompagna e supporta i suoi Clienti nelle sfide da affrontare nella gestione dei rischi e nella applicazione degli aspetti regolamentari. La nostra offerta di servizi è articolata nei seguenti ambiti.

Consulenza

Regulatory Consulting offre in via continuativa servizi di assistenza e consulenza di carattere tecnico e regolamentare nei confronti di banche, SIM, SGR mobiliari ed immobiliari, imprese di investimento, intermediari finanziari, fondi pensione, imprese di assicurazione.

L’attività ha ad oggetto, in particolare, l’interpretazione e applicazione della normativa del settore bancario e finanziario e consiste nella revisione e predisposizione della normativa interna e del manuale delle procedure, nella individuazione dei gap normativi e organizzativi e nella elaborazione degli interventi correttivi, in condivisione con il management e le unità organizzative coinvolte.

In questo ambito rientra anche l’attività che Regulatory Consulting svolge per la redazione e/o la revisione del Modello Organizzativo (cd. Modello 231) delle società e degli enti adottato ai sensi della normativa di cui al D.lgs. 231/01.

Oltre alle procedure interne, possono formare oggetto di revisione e valutazione anche i processi operativi e le prassi aziendali consolidate. Le analisi mirano ad individuare le inefficienze di processo e la presenza di rischi operativi, nonché ad elaborare i conseguenti piani di mitigazione e le azioni e le misure da adottare per rimediare ad eventuali carenze.

I servizi di consulenza si estendo anche alla revisione della contrattualistica, alle analisi di conformità dei modelli operativi e dei nuovi prodotti finanziari.

Inoltre, Regulatory Consulting fornisce supporto nella fase di autorizzazione alla prestazione dei servizi degli intermediari di nuova costituzione. In questo ambito, l’assistenza riguarda, tra l’altro, la redazione del programma di attività iniziale, l’individuazione delle soluzioni organizzative più adeguate e la conseguente predisposizione della relazione sulla struttura organizzativa, l’elaborazione del business plan, e, infine, la redazione ex novo di policy, procedure e regolamenti relativi ai processi e ai prodotti aziendali.

Special Investigations

Regulatory Consulting svolge indagini mirate e finalizzate all’accertamento dei rischi potenziali di un intermediario finanziario nel suo complesso o di determinato ramo d’azienda di questo, avendo riguardo, in particolare, ai profili rilevanti ai fini della conformità alle regole ed ai criteri dettati dalle Autorità di Vigilanza.

Molto spesso, tale tipo di attività viene richiesta nell’ambito di processi di acquisizione che hanno come target proprio il soggetto da sottoporre ad indagine oppure in determinati ambiti aziendali e settori operativi per verificare la correttezza dell’operato del personale. A tal fine, è stato sviluppato da Regulatory Consulting un insieme di procedure e metodologie di indagine, che comprendono anche l’effettuazione di visite in loco e verifiche ispettive simulate. In tale ambito rientra il servizio di “assessment regolamentare” con lo scopo di consentire alle società un’autovalutazione effettuata con i parametri valutativi di un team ispettivo delle Autorità di Vigilanza e tenendo conto, oltre che delle caratteristiche specifiche del business aziendale, del complesso della normativa regolamentare vigente in materia.

In particolare, assume sempre più rilevanza il tema della corretta applicazione della normativa Antiriciclaggio; Regulatory Consulting accompagna il Cliente nella valutazione dei presidi di controllo dei processi di adeguata verifica della clientela, nel controllo delle procedure di alimentazione dell’Archivio Unico Informatico, nella predisposizione di un corretto iter di Segnalazione delle Operazioni Sospette. Fornisce inoltre la formazione obbligatoria prevista dalla normativa.

Inoltre, viene fornita assistenza agli intermediari bancari e finanziari nell’esecuzione delle verifiche ispettive nei confronti delle reti di promotori finanziari, applicando una propria metodologia a tal fine elaborata.

Con riguardo alle attività di EDP e IT audit, Regulatory Consulting esegue la valutazione dell’architettura IT, al fine di evidenziare i punti di forza e di debolezza dell’intera infrastruttura, e fornire assurance sull’adeguatezza, sull’affidabilità complessiva e sulla sicurezza del sistema informativo e delle procedure informatiche.

Controlli Interni

Regulatory Consulting è specializzata nella prestazione di tutti i servizi per l’espletamento delle funzioni di controllo interno di intermediari bancari e finanziari previste obbligatoriamente dalla normativa di settore, nonché di enti commerciali ed industriali istituite su base volontaria.

In particolare, assume in via continuativa, in rapporto di esternalizzazione (outsourcing), incarichi presso gli intermediari clienti aventi ad oggetto le attività di verifica tipiche della Funzione di Revisione Interna (Internal Audit), della Funzione di Controllo di Conformità (Compliance) e della Funzione di Gestione del Rischio (Risk Management); svolge inoltre le attività della Funzione Antiriciclaggio a supporto del Responsabile Aziendale.

Nelle realtà più complesse, Regulatory Consulting presta assistenza alle funzioni interne mediante un rapporto di esternalizzazione parziale (cd. co-sourcing) o di sub-esternalizzazione.

Infine, oltre ad eseguire le attività di verifica e controllo per conto dell’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs 231, gli esponenti aziendali di Regulatory Consulting possono assumere l’incarico di membri dello stesso organismo.

Forensic & Legal

Regulatory Consulting assiste e supporta i propri Clienti ad affrontare le situazioni di crisi e le controversie in ambito giudiziario.

L’attività di predisposizione di Consulenze Tecniche, sia su incarico dell’Autorità Giudiziaria, sia su richiesta delle parti coinvolte in un contenzioso, si sostanzia nella redazione di  elaborati tecnico-peritali aventi ad oggetto, ad esempio, analisi dei rapporti bancari, rilevazioni delle anomalie nei rapporti con la clientela, analisi contabili e di bilancio, ricalcolo di piani di ammortamento, individuazione di illeciti (quali usura, insider trading, condotte irregolari, falso in bilancio, bancarotta, ecc.).

Il supporto nella predisposizione delle risposte ai rilievi ispettivi, alle procedure sanzionatorie e alle lettere di situazione aziendale, è fornito con particolare riferimento agli aspetti tecnico-organizzativi e di controllo interno.

In situazioni di crisi, Regulatory Consulting assiste le imprese in difficoltà con analisi accurate sulla situazione aziendale e con l’elaborazione di piani di risanamento ai sensi dell’art. 67, comma 3, lett. d), della Legge Fallimentare.

In caso di procedure concorsuali è fornita consulenza e assistenza per la predisposizione delle domande di ammissione alle procedure, con particolare riguardo alle domande di concordato preventivo ai sensi dell’art. 160 e segg. L.F., nonché agli accordi di ristrutturazione dei debiti ex art. 182-bis L.F.

Nell’ambito delle suddette situazioni di crisi e procedure concorsuali, sono altresì svolte attività di attestazione professionale.

Infine, Regulatory Consulting coadiuva l’Autorità Giudiziaria e le Procedure Commissariali disposte dalle Autorità di Vigilanza.