Consulenza

Regulatory Consulting offre in via continuativa servizi di assistenza e consulenza di carattere tecnico e regolamentare nei confronti di banche, SIM, SGR mobiliari ed immobiliari, imprese di investimento, intermediari finanziari, fondi pensione, imprese di assicurazione.

L’attività ha ad oggetto, in particolare, l’interpretazione e applicazione della normativa del settore bancario e finanziario e consiste nella revisione e predisposizione della normativa interna e del manuale delle procedure, nella individuazione dei gap normativi e organizzativi e nella elaborazione degli interventi correttivi, in condivisione con il management e le unità organizzative coinvolte.

In questo ambito rientra anche l’attività che Regulatory Consulting svolge per la redazione e/o la revisione del Modello Organizzativo (cd. Modello 231) delle società e degli enti adottato ai sensi della normativa di cui al D.lgs. 231/01.

Oltre alle procedure interne, possono formare oggetto di revisione e valutazione anche i processi operativi e le prassi aziendali consolidate. Le analisi mirano ad individuare le inefficienze di processo e la presenza di rischi operativi, nonché ad elaborare i conseguenti piani di mitigazione e le azioni e le misure da adottare per rimediare ad eventuali carenze.

I servizi di consulenza si estendo anche alla revisione della contrattualistica, alle analisi di conformità dei modelli operativi e dei nuovi prodotti finanziari.

Inoltre, Regulatory Consulting fornisce supporto nella fase di autorizzazione alla prestazione dei servizi degli intermediari di nuova costituzione. In questo ambito, l’assistenza riguarda, tra l’altro, la redazione del programma di attività iniziale, l’individuazione delle soluzioni organizzative più adeguate e la conseguente predisposizione della relazione sulla struttura organizzativa, l’elaborazione del business plan, e, infine, la redazione ex novo di policy, procedure e regolamenti relativi ai processi e ai prodotti aziendali.